Il dispositivo di telesoccorso. Le 5 caratteristiche fondamentali che devi pretendere dal tuo manutentore.

Dispositivo di TelesoccorsoTra i numerosi componenti di sicurezza che controllano la sicurezza di un ascensore spicca sicuramente il dispositivo di telesoccorso che comunemente viene anche chiamato “combinatore telefonico”.

Occorre precisare che tale dispositivo non è obbligatorio su tutti gli ascensori ma solo su quelli installati e collaudati dopo il 30 giugno del 1999.

In sostanza il dispositivo di telesoccorso permette alle persone che sono rimaste intrappolate all’interno della cabina dell’ascensore di poter inviare una richiesta di soccorso per mezzo di una linea telefonica. Questa azione avviene per mezzo della pressione del pulsante di allarme presente sulla bottoniera della cabina. Una volta stabilita la connessione, il personale del centro di soccorso tranquillizza gli utenti intrappolati e provvede immediatamente a passare la segnalazione alla ditta manutentrice dell’impianto affinchè la stessa intervenga con sollecitudine.

E’ evidente come il dispositivo di telesoccorso sia un componente che garantisce sicurezza e tranquillità gli utilizzatori degli ascensori anche se a volte si verificano delle situazioni negative per cui tale componente è inutilizzabile a causa di evidenti mancanze da parte della ditta manutentrice.

E’ quindi necessario che ognuno di noi sia a conoscenza delle 5 caratteristiche fondamentali che deve avere un dispositivo di telesoccorso affinché ne sia garantito il funzionamento:

  1. Assicurarsi che il manutentore provveda al collegamento del dispositivo di telesoccorso ad una centrale operativa che garantisca una pronta risposta 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno evitando al contrario, di inoltrare le chiamate di soccorso sui cellulari dei manutentori che potrebbero risultare spenti o non raggiungibili proprio nel momento del bisogno.
  2. Dotare il dispositivo di telesoccorso di idonea alimentazione di emergenza che ne permetta il funzionamento anche in assenza di energia elettrica.
  3. Programmare il dispositivo di telesoccorso affinchè questo faccia un autotest del buon funzionamento ogni 72 ore come previsto dalla normativa UNI EN 81.28.
  4. Assicurarsi che il manutentore abbia una struttura tecnica adeguata e capillare affinchè possa rispondere prontamente alle richieste di soccorso. Per tale motivo non è preferibile affidarsi a strutture composte solo da 1 / 2 persone che potrebbero risultare poco efficienti.
  5. Nel caso in cui il dispositivo di telesoccorso sia associato ad una interfaccia GSM è necessario verificare l’effettiva copertura del segnale “cellulare” in modo da evitare dei malfunzionamenti legati all’assenza di linea telefonica.

Quanto sopra esposto sono delle cose che ai più possono sembrare banali e scontate ma vi assicuro che così non è. Sempre più spesso molte aziende ascensoristiche tendono a sottovalutare l’importanza del dispositivo di telesoccorso. Tendenzialmente molti manutentori illudono i clienti garantendo una gestione del combinatore telefonico secondo la normativa vigente ma in realtà ne gestiscono il funzionamento in modo approssimativo e spesso inefficace semplicemente per riuscire a rientrare nei costi di manutenzione evidentemente troppo bassi.

E’ bene che i proprietari di immobili e gli amministratori di condominio siano sempre coscienti che è loro responsabilità tenere in perfetta efficienza il  dispositivo di telesoccorso. E’ quindi fondamentale affidarsi ad aziende che applicano con fiscalità la normativa e soprattutto che siano strutturate con del personale competente ed istruito.

 

Per avere ulteriori informazioni contattami!!!

 

Lascia un tuo commento…sono curioso di sapere cosa ne pensi.

 

Readers Comments (3)

  1. Ho ricevuto dal condominio un avviso di pagamento per istallazione del telesoccorso, l’ascensore funziona da ben prima del 30/6/1999,
    Ho telefonato all’amministratore che mi ha detto che poiché il primo luglio andrà in pensione il portiere è stato obbligato ad istallare il telesoccorso per evitare responsabilità penali.

    Risponde a vero quanto detto ?
    Grazie e cordiali saluti

    • Attualmente la normativa non impone l’installazione di un combinatore telefonico per gli impianti installati prima del 1999.
      E’ chiaro però che si tratta di un dispositivo molto utile per garantire la sicurezza degli utenti.

  2. L’amministratore ha fatto il suo dovere e quanto in suo potere.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*